Il Santuario di Monte Berico

Il Santuario di Monte Berico

Il Santuario di Monte Berico

Home » News » Il Santuario di Monte Berico

Il Santuario di Monte Berico

Il Santuario di Monte Berico

Turismo religioso

Santuario Monte BericoIl santuario del Monte Berico deve la sua nascita ad una grave epidemia che colpì la città di Vicenza, intorno il 1425-1428. La storia narra che in questo monte la Vergine apparve per ben due volte, nel 1926 e nel 1928, ad una umile contadina, e chiese la costruzione di una chiesa proprio in quel punto, con la promessa di aver liberato la città dalla pestilenza se ciò fosse avvenuto. Inizialmente nessuno credeva alla contadina, nemmeno le autorità Ecclesiastiche, e ci è voluta una seconda apparizione perché i cittadini si convincessero della sua buona fede. La prima pietra venne posata nel 1928, e più i lavori procedevano, più la peste diminuiva, fino a quando scomparve, non appena conclusero il tetto.
Il piccolo tempio venne con il passare degli anni rifatto e incluso nell'attuale Santuario. L'interno della Basilica-Santuario è l'insieme delle due Chiese: una in stile gotico e l'altra in stile classico e barocco. Entrando si possono ammirare le opere di diversi artisti, come Paolo Veronese e Francesco Menageot, e inoltre, ha collaborato alla sua costruzione anche il famosissimo architetto Andrea Palladio.
Al 1428 risale la statua della Madonna in pietra dei Berici ad opera di Nicolò da Venezia. Secondo un'antica iconografia del 400, la Madonna qui raffigurata rappresenterebbe la Madre della Misericordia. Di notevole interesse anche la pala d'altare di S.Giuseppe realizzata da Francesco Menageot e raffigurante la Sacra Famiglia in Egitto. Si può facilmente considerare una delle migliori pitture neoclassiche a Vicenza.
E per concludere il dipinto di Paolo Veronese, "La cena di S.Gregorio Magno", che rappresenta una cena in cui papa Gregorio riconosce fra i suoi poveri, che era solito invitare alle sue cene, la figura di Gesù Cristo. Nel 1848 durante un tumulto, la tela andò distrutta, ma fu poi nuovamente ricostruita.

 

 



Torna all'indice news
Torna indietro