Bassano e la Grappa

Bassano del Grappa Vicenza

Bassano del Grappa Vicenza: alla scoperta della citta della Grappa

Home » Itinerari » Bassano e la Grappa

Bassano del Grappa Vicenza

ponte di bassano, VicenzaGià affermata per la sua produzione vinicola Doc, Vicenza porta con sé una tradizione secolare per la produzione di un distillato famoso e apprezzato in tutto il mondo, la Grappa di Bassano.
Tradizione radicata nella terra, capace di raccogliere i frutti migliori con la pazienza di chi sta aspettare.
Tramite la distillazione, procedimento che risale alla notte dei tempi, la procedura di estrazione, cioè di separare una sostanza volatile dalla materia solida, trasformandola in vapore e poi condensandola, trae origine dall'alambicco greco e dall'alchimia araba.
L'etimologia della parola Grappa è ipotizzata dalla derivazione dal latino “grappulus” cioè grappolo d'uva; Nella lingua italiana la definizione coerente è acquavite derivato della vinaccia, buccia e vinaccoli divisi dal mosto e dal vino.
Lo scorrere del tempo ha raffinato questa tecnica, innalzando i mastri della zona di Bassano ad una bravura incomparabile.
Nel seicento la produzione raggiunse tecniche di distillazione migliori, tanto che si iniziò a denominare il prodotto come acquavite di vinaccia, aumentando la qualità del prodotto con tecniche sempre più all'avanguardia, tenendo sempre conto della tradizione.Grappa di Bassano
Oggigiorno dopo miglioramenti continui si possono dividere le grappe in cinque categorie:

- Giovane
- Aromatica
- Invecchiata
- Aromatizzata
- Affinata

Il bicchiere ideale per servire questo nettare è il tulipano piccolo e sottile dallo stelo lungo, adatto alla conservazione dell'aroma, con temperature di degustazione che variano in base alla tipologia di grappa, mediamente le giovani vengono servite sui 10/12 C°.